Che dire…

Che dire di quest’immensita’

capace di rapirmi ancora

portandomi nel posto del mio cuore

cosi’ colmo d’amore sopraffino

che..recepir la sua essenza

e’ il premio forse per noi umani

cosi’ pochi d’elezione arguta

quando diventar uno e’ li’

ad aprire il singulto delle parole

che paiono esprimere tanto poco

dinnanzi al prospettarsi dentro

d’un attimo che ti presenzia

proprio d’istante assaporato

col gusto d’una conquista

cosi’…arrampico di fragore

che non accorgersi e’ delittuoso

per quanto rubarne persino odore

sembra l’arrivo dentro

di quella dolcezza ch’aspettavi

per dirti grato d’essere cosi’

una persona singolare forse

che…si ciba delle emozioni

come fossero quella prelibatezza

che t’accosta nella gratitudine

d’esser frammento d’Universo

insieme al conosciuto e sconosciuto

che fanno pace dentro finalmente

nel sentire solo concerto d’infinito

nelle note d’anima incantata

dalla magia d’esser grati a vita…

 

  (441)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag