D’esser uomini…

Sapere di raggiungere

quell’invisibile che accomuna

il dolore altrui che s’infila

a depositare quel tuo di dolore

incapace di lenire ancora

la capacita’ d’esser anche cio’

dolore d’esser uomini.

Quando lo tocchi quel dolore

si scioglie di pianto tenero

per quel che vorresti donare

ma che viene rifiutato

nel presupporre sempre che

…l’irraggiungibile

e’ la divisione dell’umano

che anche nel dolore e’ solo

non accettando la condivisione

che puo’ forse attutire gli spasmi

…quelli della terra tutta

che a volte pulsa nel dolore

rimandandolo al mittente

verso chi l’ha creato per disperarsi

mai per essere insieme combattivi

mai per essere insieme unione.

Morti prevaricano l’uomo

attraverso le azioni compagne di morte

nell’esser umanita’ mica intelligente.

Solo poco rimane di dignita’

quando anche il dolore puo’ esserlo

un modo d’inizio non di fine

un modo di far spazio a speranza

invisibile sogno che c’appartiene.

 

  (535)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag