Nel suo piccolo…

Cio’ che degrada…diventa

il mondo nel suo piccolo

che riscuote l’asserzione logica

d’un mondo al grande

che…ugualmente non funziona.

Ogni piccolo d’ aggiustare

e’ tanto che diventa impossibile

“aggiustare” dalla radice

una distrazione totale

d’una plateale bugia perpetuata

ad un sistema che rinnega se stesso

nell’esser proprio malato

fin dentro la propria radice.

E’ l’uomo da rifare

fin da ora e per sempre

e…si dovrebbe iniziare a centrare

quel bisogno d’esistere

che non e’ vicino alle bugie

ma accanto alle verita’

d’ogni natura che s’avvale

d’un modo per poter accrescere

…non decrescere nell’ambiguita’

di mai porsi una domanda

e di conseguenza…una risposta

che possa verificare la propria attinenza

in un modo sistematico d’intendere

la propria direzione dentro la percorrenza

che dovrebbe affermare quella radice

radicata di credenza o meno

conglobata nell’intero d’un assetto.

 

 

  (989)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag