Attesa…

Ogni tanto sempre più spesso

si sentono uccellini cantare

come un concertino

che l’uguaglia al gusto

d’una primavera tardiva.

Non demorde il maltempo

costringendoci a subirlo

nella voglia di posare

tutto l’armamentario…freddo.

Il risveglio è già pronto

qualche formica è uscita

e…dal sonno profondo dov’erano

son pronte a lesinare cibo

caricando bricioline tra

…le zampette

infilandosi leste nel buco rifugio.

Affamate di sole

e…pure di cibo

le vedi far capolino timide

poche ma…ci sono

e aspettano anche loro il sale

…quello vitale di luce

…quello vitale di vita.

Il vento continua a soffiare

non stanco d’esser pieno

e…mi tocca tornare

perchè manca poco

a che spazzi…anche me

…vestita di rosa

col mio giubbetto rosa

così per lo meno

…sono speranza.

  (715)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag