Disonesta’…

La disonesta’…quella morale

e’ cio’ che rende il mondo

quell’accozzaglia d’individualita’

…vuoto a perdere.

Individui cosi’ grettamente attaccati

come fossero piovre nefaste

alle carenze ben individuate altrui

sono proprio diavoleria in terra.

Approfittare delle mancanze d’altri

mai individuate come bisogni

cambiano tutta la vita altrui

come un infelice attaccamento

a quell’idea del sacrificio inculcato

nella propria programmazione

dovuta alle consuetudini imparate

come se fossero verita’ assoluta

della serie amo…se sono infelice

vivo…se dimostro quanto porgo

subisco…se sono grande

rendendo l’idea del vittimismo imperante.

Rispettare il dolore resta la panacea

in quell’illusione di possedere l’altro

nel ricatto del bisogno altrui

nell’interpersonale come nell’ambiente

con quella inculcata predisposizione sacrificale

che non e’ mai amore ne’ per se’ ne’ per gli altri.

Disonesta’ morale e’ peggio d’un cancro

ed e’ diffusa assai piu’ di quel che si pensa

e…coloro che l’adottano come vita

dovrebbero pagare e…pagano di sicuro

tutto il disamore che rappresentano

tutto il maltolto che si ritorce sempre contro

tutto il pianto universale che diventa non pieta’

tutto il gioco macabro che ingegna la mancanza

di quell’amore mai avuto ne’ compreso

….perche’… il dilanio dentro

diventa mangiare l’altrui  innocenza.

Possiate un giorno subire tutto il distruggere

quella speranza nell’anima che in ogni caso misura

tutta la qualita’ e quantita’ del chi sei in ognuno.

 

  (846)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag