Il tuo…

L’immenso posseduto

qualifica il potere suo

con tutta l’ampiezza sua

che s’unisce palesemente

allo sguardo acceso

da quegli influssi paragonabili

a cio’ che diventa per te

…il tuo mondo perfetto

…il tuo spazio infinito

…il tuo luogo slittante

…il tuo tempo eterno.

E’ l’attimo che condividi

con l’ampio specchio

dove rimirar il riscontro

avulsa da ogni tipologia nota

cosi’ espulsa nella frammentarieta’

che invece…non e’ piu’ tale

diventata unione d’eccellenza

che rasenta il suo assoluto.

E’ la frazione d’un perche’

che t’afferra con dolcezza

arricchendo la condizione umana

di espressivita’ estatica

mentre sei molto di piu’

di quel creduto cosi’ falsato

che hai in te come negazione

mentre sei invece circondato

da tanto e tanto di bellezza

mentre sei grato solamente

di saperla valutare ed introiettare…

 

  (170)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag