La prevaricazione…

La prevaricazione

…diventa un atto violento

quando s’appoggia alla rabbia

quella d’una vita sprecata

…nell’averla subita

per cui la si riversa

verso il mondo esterno

con quell’iniziale fallato

di mai ribellione

verso la violenza subita.

E’ ovvio che la si riversi

nel modo piu’ logico

con la stessa errata supremazia

supportata poi dall’ignoranza.

L’arte di lasciare andare

e’ uno sforzo immane

specie quando si vive da vittime

che si cerca qualcun’altro da sottomettere

con la paura dentro che presenzia

facendo cosi’ dell’abitudine

una prassi comune d’azione

che ha sapore amaro quella giustifica

supportata da mai avere il potere

di ribellarsi e di calmierare

quelle rabbie antiche

d’un percorso rivolto al suffragio

d’un negarsi la crescita d’anima

in un corpo che e’ accumulo di odio.

E’ l’odio verso ogni simile

e’ l’odio verso se stessi…

 

  (167)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag