L’accettazione…

Accettare d’essere perdente

quando nel tuo percorso

…hai infilato anima

resta proprio deludente

…in quell’amarezza

che non e’ affatto piacevolezza.

Accettare che hai giocato

rispettando regole imposte

non per essere mangiato

ma per capire nelle mosse

te stesso e cio’ che avevi innanzi

costruendo motivi giustifica

mettendo vesti ad una nudita’

che…non volevi accettare

quando scoprivi ogni volta

quanta sofferenza e’ la fuga

quanto dolore dietro le barriere

quanto desiderio di riempire dolore.

Un tratto dove guardandolo

ora…senza piu’ il velo d’ombre

ora…senza piu’ l’aggrapparsi

ora…senza piu’ pieta’ d’amore

resta solo manciata di…ancora

ancora incomprensione…ancora prevaricazione

ancora egoismo…ancora non rispetto

ancora fuga d’una apparenza vincitrice

dentro il gioco d’anima

dove nessuno vince ne’ perde

dove si soffre l’abbandono

come un capitano che muore con la sua nave…

 

  (181)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag