L’aggregazione?

Questa falsa aggregazione

di persone estranee in tutto

di persone non accomunate

da obbiettivi comuni al bene comune

che…formano un genere umano

tendente invece all’estraneita’

tendente invece alla superficialita’

tendente  invece all’inconsapevolezza

quando dovrebbe essere tutto diverso.

Quanta falsa aggregazione

di non comunione di beni

di ego supportato da spreco

di parole e parole vane di senso

dove vige la sola valida regola

di non ponderare nei propri vissuti

cio’ che potrebbe avere significato eccelso

d’una umilta’ reverente

verso la verita’ che unifica le vite

esplorando altre direzioni

nella possibilita’ di cambiare

quell’agglomerato di persone-cose

che non hanno valore perche’ sono vuoto.

Quanta falsa aggregazione

e’ quell’imperante buonismo

che non e’ qualificante d’amore

quello che potrebbe modificare

un insieme che e’ solo finto

un insieme che e’ solo pettegolezzo

un insieme che e’ solo star da soli

che forse sarebbe piu’ produttivo…

 

  (163)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag