Il freno…

Quel rincorrere rallentato

…e’ il frenare i propri istinti

…e’ il timore di non farcela

…e’ il tempo che viene deprecato

indi si puo’ assuefarsi nel fermo

quasi che tutto cio’ fosse legittimo

in ogni oscurata luce

che…puntualmente…viene offuscata

senza che il limite raggiungibile

possa avere giusto posto.

E’ un irraggiungibile che condiziona

quell’idea che e’ in te stesso

fatta dalle migliori intenzioni

fatta d’apertura assaggiata

ogniqualvolta le hai dato spazio

in quel secondo d’accondiscendenza

cosi’ breve ed intenso di te stesso

perche’ le ali ti hanno aiutato

ad alzarti nello sconfinato

fatto di possibilita’ tue

capaci di crearti liberta’ vera.

Il filo della realta’ fattiva

resta il vincolo al sorpassamento

perche’ te l’imponi l’incertezza

forse d’essere capace di sorvolare

quella stabile visione d’incompletezza

che non dissolve il bisogno d’essere

qualificando oggettivita’ mai soggettiva

di verificare il grado di nullita’

nella modalita’ che scegli per essere…

 

 

  (299)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag