L’infinitezza…

L’infinitezza riempie

…con destrezza è lì

dinnanzi all’agitoso mar

che rumoreggia di concerto

in un assolutezza piena

che è musicante d’altro.

Nel rifletter del sole

che ancor alto regna

il vento spazza impurità

come un magico potere

che reca svolazzante

persino i fogli

…che sembrano

svelare nelle righe

uno scritto di poeta.

E’ una poesia che s’apre

in un ringraziare

lo strano connubio

tra vento ed infinito

che s’infilano cheti a placare.

Mentre placano s’innalzano

…le emozioni galoppanti

d’una astrattezza invisibile

che attraversa il rumoreggiar

come un enormità che è

ma che ascolti prender forma.

Si scioglie dentro la pace

come risposta d’altro

alla stranezza della vita

che porge a piene mani

…l’infinitezza.

  (527)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag