Pare sempre uguale…

Gabbiani mi vengono incontro

con le ampie ali aperte

che paiono sfidare il cielo

con la forza che vibra

quasi a sfidare la staticita’

di cio’ che…pare sempre uguale.

Ogni movimento ampio

e’ solido di bellezza

perche’ e’ senza dubbi tale

nel sentire dentro aprirsi attraversando

…la stessa spettacolosa aria

con la freschezza alata dentro

con la goduria d’un gusto

con la bambinita’ emergente

quando ascoltare quel fruscio

pare riportare ognuno al lontano

nella naturalezza d’un bimbo

che chiede e chiede i suoi perche’.

Gabbiani mi vengono incontro

come carezza per la mia anima

che pare…volare con loro

immemore di sforzo perche’ libera

uguagliata nella bellezza

d’una sacralita’ raccolta d’attimo

desiderando d’esser ali

desiderando di gustar l’ebbrezza

nella possibilita’ di recezione

ch’amplia l’umanite condensata

nella staticita’ d’un corpo umano

che resta a terra rimirando la spazialita’…

 

  (241)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag