La scorza…

Io…padrona di me

m’accomuno alla bellezza

del luogo che ho scelto

per vivere fino alla fine

sentendomi pervasa

dalla magia d’incanto

che desta in me meraviglia.

Non mi stanco

di tanto silenzio profuso

dal tendere verso la completezza

che proprio il luogo prepara

allorquando ne ascolto vibrato

che s’inerpica fino alla comprensione

del mio viaggio di ricerca

del mio viaggio di pace.

Di primo mattino

e’ l’unico modo d’assesto

che produce solo sorpresa

ogni volta senza spasmo

ogni volta senza condizione

ogni volta senza meri appigli

ogni volta senza insanita’

d’una pelle libera e nuda

che vibra ad ogni alito vento

che si rigenera fino al profondo

ascoltando la sacralita’ d’unione

si’…con il tuo…con il mio essere

d’una scorza umana sfaldata

pronta ad essere te…me…vero!

 

  (371)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag