Giochi di…

Chiuso nei suoi giochi

quelli d’ombra che confanno

ad una reale fuga

come se…l’ombra del chi sei

fosse li’ ad ergersi di fiducia

perche’ s’arrende ad essere

quel palesato nascosto

dalle circostanze alterne

dei giochi con te stesso

che passi da dentro l’ombra

e…spaventato fuggi nella paura

quasi che la verita’ del vacuo

reso da una semplice ombra

fosse la corrispondenza elettiva

con quel mistero dentro

che si fa protagonista nel gioco

delle infinite possibili mistificazioni

nel giustificare la propria paura

addossandola ad altro

quasi come potesse rendere giustizia

quel gioco al massacro

che resta appeso inutilmente

senza scalfire davvero

la realta’ permeata da te stesso

…perdente e bambinesco

che gioca ad esser grande

quando ancora e’ bisognevole

di tanto amore mai scorto

ogni volta che sei fuggito

dall’amore cosi’ pregiudicato…

 

  (256)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag