Mamma…

Effige piena d’un nome

cosi’ dichiarato Amore

cosi’ osannato di pienezza

cosi’ indice d’incondizionato

ma…quanto puo’ invece essere

tutto cio’ che manca d’un abbaccio

tutto cio’ che visiona perdita

nella solitudine individuale

d’un qualcosa sacro che e’ dono.

E’ la vita che ha un’opportunita’

quando nascere e’ venire al mondo

per essere umani che la provano

nell’immensita’ del suo stesso essere

quello che sei e siamo nel rapporto

tra madre e figli cosi’ individuato

come un Amore legante

come un ago misuratore

come un’impronta necessaria

per sentire la cittadinanza dell’esistere.

La mia…e quello che ho ricevuto

sono immagini di epoca diversa

dove “la mamma” era oracolo

dove sentirsi amati era piu’ difficoltoso

per quelle nature sensibili strutturate

nel mondo e nel modo ricettivo

permeato da una perdita d’appartenenza

infilata dentro come un inceppamento

quasi fuori dal gregge del cosi’ deve essere

nella vera sostanzialita’ di spessore

che in ogni epoca variabilmente si colloca.

Ora…cara mamma

viva di voglia d’esserci

raggrinzita nelle carni di vecchiaia

rendi omaggio al tuo simbolo d’eterno dare

anche se baratri di silenzi sono ancora muri

dove al di qua ci sono…sono sempre io

la tua bimba d’amare come io vorrei

con un trasporto che c’individua di scelte

con un amore non espresso e taciuto

con una tenerezza d’urlo soffocato

mentre t’auguro di tutto cuore il meglio per te

mentre ti dico quanto ti voglio bene d’anima

mentre ti proteggo in silenzio soffocando

quell’amore che ci tiene cosi’ vicine.

Ti voglio davvero bene ed oggi te lo diro’

t’urlero’ il mio desiderio d’abbraccio

t’innalzero’ nel mio bisogno perenne d’amore tuo…

Eppure sono anch’io madre e chissa’ se posso dirlo

per quell’amore che forse  non esprimo mai

reticente perche’ ho avuto esempio a mia volta

di quel silenzio che a volte e’ incapace d’arrivare

a fendere le ombre di tempo ripiegato nei ricordi

di vite attraversate da dolore e ferite e baratri e nascondigli

Eppure amo struggentemente…

 

  (200)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag