Resta…

Resta…d’una persona

un manifesto stracciato

che pende nel logorio

il suo triste annuncio.

Il vento ne ha scostato

lembi ch’erano incollati

al muro del ricordo

al muro dell’addio

d’amara dipartita

in un vero “per sempre”.

Le lettere sbiadiscono

quel nome a grossi caratteri

d’un commiato alla terra

di parenti magari mai presenti

nel gioco delle parti

cosi’ diffuso nei rapporti

che poi…mettersi in elenco

pare l’assolvere di superficie

che non pareggia mai la verita’.

Fratelli che s’erano distratti

da un compito comune all’amore

e…figli che mai l’avevano amato

sono cio’ che l’apparenza chiede

sono cio’ che la platea vuole

per salutare il defunto ormai muto

che non puo’ dire la verita’.

E…mogli che…guarda un po’

amorevoli di tanto disamore

son li’…nel manifesto

a…decantare il legame

che mai in vita hanno onorato!

E’ l’onesta’ della morte!

 

  (239)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag