Non uccidere…

Quante bugie ci porgiamo

nell’esser poi omologati

vivendo la vita morendo tanto

in uno stillicidio perpetuato

che arreca solo tanta infelicita’

in un modo falsato da perdita

anche se sembra poi quell’assuefazione

una malevola abitudine rivolta a se’

pur di sentire una falsa felicita’

che ci rende soli e soli.

Non ci puo’ essere gioia dentro

quella gioia che resta cementata

che parte dal profondo accettarsi

allorquando s’ascoltano istintivamente

i dettami cosi’ logici

d’una corrispondente interiorita’

guida indiscussa che si palesa

ogni volta che le permetti di parlare

senza zittire quella tale emozione

che rappresenta il tema profondo

d’una diversa direzione da seguire

creata per darti solo serenita’

creata per darti solo un amore grande

sviluppando in te la dimensione vera

d’una provenienza che da’ posizione

nella vericidita’ del proprio tessuto

che di diritto ti colloca nella vita

non uccidendoti piu’ inutilmente

perche’ la vita va’ vissuta per la vita

e la morte finche’ sei vivo non t’appartiene…

  (231)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag