Per Andrea…

Quanto coraggio ci vuole

per spezzare le catene d’ovvieta’

in quella coercizione dilagante

della finzione scenica di personaggio

senza avere in se’ strumenti validi

per abbattere la consuetudine pregiudiziale

che detta regole infami nelle vite.

Quanto coraggio ci vuole

per esser liberi d’amare

di quei corpi che hanno anima

e…farlo accettare a chi non conosce

l’incondizionato che supera le barriere

l’incondizionato che non ha limiti

l’incondizionato che e’ liberta’

l’incondizionato che non si piega

l’incondizionato che ha l’illimitato

l’incondizionato che e’ solo dare.

E’ un coraggio d’ammirare

per quanto baratro di dolore misura

in una condizione privilegiata

che ha un prezzo esoso assai

creatosi per accettarsi e farsi accettare

come un eroe che vince battaglia

in ogni giorno che sventola liberta’

nel non saper essere finto

in un mondo che ha dimenticato

persino d’un amore oltrepassante

persino d’un trovare la felicita’

in un’invidia che subentra

nel dire uomo ad uomo..io amo te

ed amo…me stesso.

 

  (393)

One thought on “Per Andrea…

  1. Ciao Giandita, io e mio marito ti ringraziamo infinitamente per la poesia che ci hai donato.
    Sono parole che fanno riflettere ed hai ragione.. quanto coraggio ci vuole!

    Grazie e speriamo di conoscerci presto.

    Andrea & Jack

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag