Riflessione a voce alta…

La civilta’  e’ una conquista

eppure l’educazione civica

eppure la non prevaricazione

eppure la misura della liberta’.

Civilta’ e’ proprio un parolone

come ogni particolare citato

che qualifica ogni singolo

in rapporto alle convivenze

nell’editto della propria liberta’

che mai dovrebbe schiacciare

…attraverso l’abuso ed il nascondersi

dietro il grande muro dell’ignoranza

dietro la grande distanza esistente

tra cio’ che…sei davvero.

L’ignoranza e’ il limite piu’

che crea ogni sopruso urlato

creando una sorta di paura

che nasce dal non sapersi difendere

dall’angheria degli usurpatori

qualificati per persone

quando in verita’ non lo sono

e…mai lo erano e…mai lo saranno.

Questo e’ il limite invalicabile

tra quella stolta visione di civilta’

che non si puo’ creare all’improvviso

quando non la si possiede.

La civilta’ fa l’uomo libero

e l’incivilta’ lo affossa

anche se in apparenza vince  lei

perche’ e’ piu’ intelligente discostarsene…

 

 

  (231)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag