Il vietarsi…

Il vietarsi la non condivisione

ha in se’ solo una gran paura

di mai scavalcare quelle remore

atte a difendere cio’ che e’ tuo

frutto di tanto dolore e crescita

per essere oggi cosi’ ostici

alla condivisione creata

con quella recita di soliti personaggi

che adottano nella vita il…dimenticato.

Si’…dimenticato delle sovrastrutture

si’…dimenticato dei tanti dinieghi

si’…dimenticato di cio’ che sei

si’…dimenticato d’esser stati un di’ altro

si’…dimenticato d’esser stati infedeli

si’…dimenticato d’aver adottato il martello

si’…dimenticato d’esser predatori e non vittime

si’…dimenticato d’aver abusato delle parole

si’…dimenticato d’aver tanto giudicato.

Troppi sono i “dimenticato”per poter essere oggi

fruitori di verita’ ed amore e compassione

recitando il ruolo di persona non aggredita da ego

in una richiesta di condivisione mal supportata

che non se ne ha neanche comprensione

per quanta piccola personalita’ esiste come padrona

in soggetti destinati alla non comprensione

di quel grande mondo che racchiude sempre il piccolo

di quella grande opportunita’ di ricordare nell’attraversamento

il fiume della vita creata con la limpidezza di spirito

e non con la mera accusa di non saper condividere

che invece da sempre e’ stata lei protagonista di scempio…

  (190)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag