Cio’ che unisce…

Accomunati alle cose

si diventa uguali

come oggetti che si usano

che non hanno individualita’.

Uniti nel “non sono”

le cose sono statiche

non parlano…non sentono

non indicano…non vibrano

cosi’ che…fanno mostra

di cio’ che sono e basta.

Si usano le cose

si comprano le cose

si sfruttano le cose

e…non hanno anima

nell’essere solo se stesse.

Si allineano le cose

come una dimostrazione

d’un potere che le individua

specie per chi e’ padrone

di quella cosa che e’ lui stesso.

E’ uno “status” la cosa

quella che ti fa essere o non essere

quella che t’individua nell’apparenza

quella che ti fa prigioniero d’un mondo

perche’ il mondo e’ diventato cosa.

Ecco la slealta’ predominare

nel possesso mai nella gratuita’

perche’ se possiedi sei grande

perche’ la cosa e’ capace di potere

ti colloca e ti distrugge

perche’ sei cosa non piu’ persona…

 

  (259)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag