Alla morte…

Cara morte che rendi vita

per quelle anime pigre

allorquando non hanno mai

…sentito la vita pulsare

con quell’impeto di rischio

che e’…amare.

Caro…ormai sei li’

nei cieli infiniti dove vedrai

nei cieli infiniti dove saprai

nei cieli infiniti dove sei

e…non potendo per ora tornare

danni ancor piu’ la tua anima

per quell’infinitesimale vita

che per troppa paura si e’ persa

su questa terra insulsa di un senso

affogando il tuo essere nella maniera facile

dimenticando chi ti ama per davvero

di quell’incondizionato che e’ purezza

nella lontananza apparente di strade.

Accanto ti sono con tutto di me

accanto ti sono con tanto di me

accanto ti sono con abnorme tenerezza.

Viva la morte che ti da’ vita

senza piu’ discostarti dall’udire vocio

quello sottile delle anime quando s’incontrano

quello dolce del pianto d’addio ovvio

quando restare qui e’ aspettare ancora

quell’amore negante individualita’

quell’amore urlato nell’infinito

quell’amore silente di densita’.

Ciao…ci rivedremo.

Ciao…ci proveremo ancora

Ciao…stella mia.

 

  (473)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag