A raccoglier…

La meraviglia estatica

e’ lo sguardo che si perde

…a raccoglier tanta bellezza

che pare allargarsi dentro

che pare trasformarti nel profondo

nell’aggrappo all’emozione

che s’espande circondosa.

Il silenzio e’ toccabile

indi evidenziar di piu’

…il fruscio invisibile

che trasmuta il visionato

in qualcosa di meraviglioso

nel gocciolio di qualche attimo

che dal cielo crea cerchi magici

sulla superficie del mare calmo.

E’ argento che s’infila a prenderti

per darti sensazione d’unicita’

con il creato tutt’intorno

nella sua infinita espressivita’

dentro l’incolore cosi’ frammento

d’un immenso irraggiungibile.

E’ solo potenza dell’attimo

che posiziona l’incidenza sua

…nella voglia d’esistere

…nella gloria d’un acquieto

mai cosi’ partecipativi

alla nascita di quel fruscio

che…non e’ angoscia

giammai e’ pura estasi

da ricordare per sempre…

 

 

  (169)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag