Dell’altro…

Concepire l’anima

dell’altro…a cui tieni

e’ rendere felicita’

che…con la certezza ascoltata

crea…nell’altro proprio

quella vibrazione eletta

che…instaura legame

che…vince sull’indifferenza

nel celare il proprio interesse

facendo tutto il contrario

di cio’ che si sente nell’animo

con il biasimo verso l’altro

ma soprattutto non credendo

alla propria bellezza interiore.

Se due s’intrecciano

specchiandosi l’uno dentro l’altro

la motivazione esiste

la motivazione c’e’

al di la’ di cio’ che s’ignora

per il percorso di crescita reciproco

anche se…una volta espletato

deve comunque finire e concludersi

indi poter aggiungere esperienza

che mai e’ inutile nel suo senso

anche se nascosto e celato

dentro il vagar dentro se stessi

senza piu’ valide certezze

per poterne poi trovare altre

indi poter imparare a capire

quale specialita’ siamo sempre

anche se ce lo neghiamo…

  (229)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag