Quasi a…

Infinito che…dinnanzi a me

esprimi la bellezza tua

…quasi a farmela introiettare

con tutta la manifesta espansione

che m’abbraccia umilmente

senza chiedermi null’altro

se non che m’ami io…profondamente.

Quanto e’ dura la via

quella dell’imparare il senso

d’uno sconfinato ignorare

quanto amore e’ dentro noi

non guardato…non sentito

non espresso…non esaltato

nello sconfiggere quell’ignoranza

…d’una realta’ cosi’ diversa

…d’una realta’ d’accettare

con l’umilta’ della bellezza

che ha solo bisogno d’esser in noi

come questo infinito

…che non chiede ma da’

…che esiste a prescindere

d’esser poi…solo infinito

quello che si condensa perche’ lo vivi

quello che semplicemente e’.

Infinito…cosi’ infinito

insegnami con il tuo esistere

quanto sei in me e per me…maestro

quello che senza voce…dice

quello che senza bisogni…e’

in ogni suo dono di gratuita’…

  (293)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag