Che da’…

Questo sentire muto

esprime comunque attenzione

verso una realta’ strana

che…il pensiero uccide

che…le parole deviano

perche’ il pensiero non comprende

quell’immensita’ ascoltata

compagnosa di solo dono

per quanto la si puo’ ascoltare

per quanto la si puo’ toccare.

Questo recepire duplicato

resta sensazione d’un inizio

quando sentire il muto

trasporta l’anima lontano.

E’ un lontano mai piu’ vicino

…ch’apre l’emozione a mille

…ch’apre la partecipazione vera

verso lidi sconosciuti

che si delineano d’effettivo

per quanto fanno di te

protagonista del tuo pezzetto di vita

mentre t’emozioni e basta.

E’ quella sufficienza intrigante

che da’…la pesatura di tutto cio’ che conta

che da’…l’incidenza al tuo percorso

che da’…la valorizzazione reale potenziata

che da’…l’idea della tua piccolezza

mentre l’immensita’ parla con te di te

e…la serenita’ t’esplode dentro

nella misura che ti premia…

 

  (339)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag