Lassu’…quaggiu’…

Quanto infinito..appartiene

…alla capacita’ di recepire

quanto non e’ fantasioso

credere a quanto e’…anche me.

Quanto infinito…appartiene

alla capacita’ di riassumere

…nell’emozione ascoltata

quella carezza che arriva dentro

a prendermi di bellezza ancora

perche’ c’e’ la vita che e’…me.

Quanto infinito…ascoltato

e’ la possibile elevazione

cosi’ meritevole di sguardo

cosi’ degna di visibilita’

che rimenerne appiattiti

sembra l’unico modo d’affermare

quanto godere e’…l’attimo

quello che m’innalza oltre me.

Quanto infinito…puo’ esserci

nella scia luminosa

del sole che frange mai d’ostilita’

quella ricchezza d’espressione

cosi’ vivace d’eccelso

mentre lassu’ e quaggiu’…s’uniscono

come dimensioni intercabiabili

riempito attraverso l’elezione

verso il posto d’interiorita’ e pace

per trovare riposo d’anima

mentre lo sguardo si perde

lontano e poi…vicino…

 

  (247)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag