Quando…quanto…

Quando c’e’ freddo

la casa diventa cuccia

da cui prendere calore

da cui costruire intimita’

con la conoscenza profonda

…d’un raccogliere te stesso

magari intirizzito interiormente

dalle impervie dimensioni

di quello spessore da ritrovare

allorquando ti fai compagnia

accompagnato da pensieri.

Sono quelli capaci di rimbalzo

in quell’imbarazzo nuovo

che t’amplia senza restringere

quelle abitudini confortanti

…di quando vuoi farti del male

…di quando vuoi deviare apposta

da una sottile atmosfera amica.

Quanto trovare c’e’ intorno

tra le mura solite che sostengono

quella sincera alleanza con te

liberato da giochi antichi

che puoi decidere di depositare

nel tempo che oggi fa di te

quello sconosciuto che conosci

…con l’amore che ti devi

…con l’affetto d’una vera sincerita’

con la giusta predisposizione acquisita

d’una nuova percorrenza da carpire

mentre il freddo del tempo fuori

diventa occasione di scandaglio…

 

 

 

  (229)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag