Cio’ che semini…raccogli.

Chi e’ “cattivo”

non ha diritto di vita

specie chi ha sottratto

il mio amore indifeso…Life

che tanto era innocente

da fidarsi di chi lo ha rubato

deprivandolo dell’affetto

da dare e d’avere

di anime che s’erano completate

in un accordo d’amore

che significava piu’ e piu’.

Non sapere piu’…non conoscere

…l’uno dell’altro

perche’ tanta gratuita infamia

e’ cio’ che ancora pesa in me

ogni istante che maledico

quell’uomo cosi’ infinitamente piccolo

senza alcuna pieta’ di cio’ che rappresenta.

Sorte di cattiveria

lo perseguira’ per sempre

perche’ gli animali come i bambini

…non si toccano.

Proverai sulla tua pelle

…lo stesso dolore

e…non posso per ora perdonarti

voglio solo augurarti tanto male

da riempire tutto il paese

con i tuoi occhi che piangono

mentre non avrai pieta’ da nessuno

mentre non potrai che subire

la stessa uguale infamia e cattiveria…

 

 

  (396)

One thought on “Cio’ che semini…raccogli.

  1. My first inclination was to use the standard expression for Chi semina vento raccoglie tempesta which in English is You reap what you sow. But this almost always has a negative connotation, I’d say. Pick up is not the best choice here. Gather or harvest might work better although I’m not sure I understand what you’re trying to say, exactly. Maybe

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag