Un prototipo…

La scuola che oggi si segue

e’…imparare ad esser forti

indicando come successo

quanto riesci a dominare

…per poterti sentire ricco

…per poterti adeguare al mito

d’una ricchezza economica

che piega l’uomo ad idolatrare

quel Dio che resta familiare

nell’impronta d’un arrivo

mentre se sei bravo…ci sei!

Hai capito!

Sei arrivato a pagare prezzi

sei arrivato a pagare rinunce

sei arrivato a pagare identita’

quelle “cose” che ti armonizzano apparentemente

ad un prototipo diffuso

da…un ignorare plateale

la propria nascita…l’esserci…in un compito

tale che…non sia eterno compromesso

tale che…non sia barattare l’anima

nello scambio disonorato

d’obiettivi un po’ piu’ personali

che…non s’imparano a nessuna scuola

che…non si comprano a nessun posto

che…non si piegano a nessuna coercizione

che…non si scambiano a nessuna adulazione.

E’ una strana dimensione

capace di conquistare il mondo

nello scambio semplice d’amore

che parte sempre e comunque da dentro…

 

  (214)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag