Un’amicizia…

Di fronte al dolore

si rimane bloccati da paura

perche’ finalmente lo scopri

quel lento mangiarti l’anima

deposta nell’assurdita’ imperante

di…non conoscerla affatto

perche’ l’avevi ignorata di proposito

reggendoti nel modello piu’ facile

d’una superficie omologata per comodo

per mai affrontare quella sconosciuta

che pare invece…con la sua presenza

…incutere un rispettoso obolo

nel marasma di confusione creante

quel bisogno di condurre la propria vita

come fosse e…lo e’…un dono prezioso

da considerare d’immenso valore

rispetto alla poca fiducia verso te stesso

che ha necessita’ di un’umile arresa.

L’arresa umile e’ considerazione

verso l’eccellenza che ti compete

mentre il dolore e’ dominante

nel trafiggere ogni passata certezza

quella che era possessione di potere

…d’aver ben’altro da compiere

…d’avere ben altri doveri

…d’aver ben altro da fare e dire

in un abisso d’incertezza da rispettare

senza aver la paura del mondo nascosto

dove imperano altre leggi mai scritte

con cui devi fare amicizia…

 

  (260)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag