Non lo e’ mai…

Non lo e’ mai…la natura

…immobile ed avara

per quanti mutamenti

vengono espansi di gratuita’

in ritmi nascosti dal palese

…nell’insegnar le attese

che dal buio…come semi

d’improvviso donano a larghe mani.

I tempi della natura

sono cadenzati nella pazienza

quando l’adeguarsi al mistero

esorcizza quel superfluo d’azioni

quando solitamente nella solitudine

si posa lo sguardo dentro

alleggeriti da pesi troppo esosi

che danneggiano gli influssi

in quel lento andare cosi’ profondo

mentre fermi al gusto intrinseco

si sente l’aleggio dei profumi

si sente l’accondiscendenza a pace

si sente lo scricchiolio invisibile

si sente il colore della vita

come se quella corrispondenza alata

fosse nel silenzio perpetuato

il giusto tempo della nascita

il giusto tempo unificato al tutto.

Non lo e’ mai…la natura

…immobile ed avara

per quanto mistero t’accomuna

al divenire manifesto…

 

  (211)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag