Quatta e’…

Profondo afflato d’amore

raggiunge l’orizzonte

cosi’ simile ad un arrivo

che ti comporta un’altra meta

…quell’ aldila’ di te stesso

mentre riverente l’avvicini

sentendoti ubicato nell’altrove

dove…regnano solo sogni

dove…reggono loro la tua realta’

mentre attraversi l’ampiezza

sentendola infilarsi…quatta.

E’ un’apparente stasi

quando da fermo diventi lesto

a prendere l’attimo d’un attimo

dove non sei piu’ fermo

ma cammini verso lidi diversi

dove trasmetti altro di te

senza bisogno di filtrare piu’

cio’ che sei…perche’…lo sei

magicamente amorevole dentro

di quella naturale propensione

ad udir…nel silenzio

quell’alosa lucente energia

che…da sola e’ capace

di renderti camminoso assai

e…da fermo innesti un movimento

supportato d’ali invisibili

colme di certezza d’amore

mentre t’ami e..sei amato

invisibilmente dalla profondita’…

 

  (220)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag