Un ritrovarsi…

Dissoluti nei gesti

gasati dalla nottata

fatta in discoteca

giusto per un tentativo

di…sano divertimento

ritrovandosi poi…al mattino

persi nell’aggregazione

della peggiore qualita’.

Rimbomba nelle teste

il frastuono assordante

…d’un palcoscenico unico

…dove vigono solo strani modi

…di sentir meno la solaggine

…di nascondere l’accomuno d’un disagio

…d’un eccedere nella strafottenza

…d’un dimostrare la vitalita’ usurpante

mirati comunque alla perdita di se’.

Ritrovano forse cosi’

quel sentire meno la mancanza

in quell’idea d’esser protagonisti

quando sono solo pedine mosse

da chi deve arricchirsi di danaro

usando la gioventu’ per farlo.

La perenne solaggine interiore

si copre con l’alcool ed altro

mentre in un sistematico fuggire

s’alterna la consapevolezza crudele

che crea ancor piu’ perdita individuale

nell’usar la scorciatoia piu’ semplice

per mai individuar quel valore insito

appannato da una scelta errata…

 

  (299)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag