Mai…

Parole e parole definiscono

quel “comunque” del pensiero

cosi’ limitato alla superficie

d’un mondo vasto individuale

che rimane intrappolato dal senso

in quella dualita’ mai permettente

la scelta individuale che si prende

ad ogni svolta legata alla parola

…che sceglie il “chi sei” vero

…che opta sempre nel divenire

prigioniero della parola

quando imprime un significare

mai corrispondente all’anima

che va a definire sempre il tuo senso

mentre percorri inconsapevolmente

quella sostanza che t’allerta

a divenire invece consapevole

d’una vita che t’umilia ancora

…quando esisti disunito all’armonia

…quando cedi al ricatto della dualita’

che persevera ad oltranza per impedirti

cio’ che e’ la vera liberta’ d’anima

cio’ che e’ la forma diversa da guardare

come se tutto cio’ fosse disagio perpetuo

perche’ vivi accecato dalle definizioni

…cosi’ escogitate per depistare quella liberta’

…cosi’ allarmanti per darti sempre una scelta

quella di volere a tutti i costi il tuo senso

che va aldila’ della normale abitudine

nel non sapere usare la propria anima.

Mai!

 

 

  (234)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag