Desiderabile…

Cio’ che non abbiamo avuto

e’ in realta’ cio’ che volevamo

perche’…quando si vuole qualcosa

rispetto…educazione…liberta’

amore…ricchezza…cultura

si parte sempre da se stessi

conoscendo quel potenziale

che puo’ renderci abbondanti.

E’ un criterio desiderabile

per cio’ che ognuno possiede

conoscenza profonda delle tematiche

ampliate da un’intelligenza

che la natura c’insegna…sempre

che l’animale ci comprova…sempre

che l’uomo ha dimenticato…per sempre.

Dimenticato e’ il silenzio

come pure il dialogo profondo

accettato perche’ sacralita’

degnata da una liberta’ personale

non piu’ nella diffusa catalizzazione

d’un percorso mai dettato nella verita’.

Ogni occasione dovrebbe e potrebbe

agire come un riempire il senso vacuo

d’una meccanicita’ inghiottente

in quell’istinto portante alla scoperta

d’un mondo individuale arricchito

proprio dall’introspezione assunta

per non essere mai pronti ad afferrare

cio’ che vogliamo al posto di cio’ che diventa

…il contentino d’una profonda arresa

verso cio’ che ci crea vittime…

 

  (226)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag