Gonfiate…

Tette gonfiate ad arte

sormontano nel corpo

ormai abituato ad essere

quella rappresentazione

…d’esteriorita’

che rende l’idea d’una bellezza

mai originata dalla natura

ma da mani che la manipolano

d’un falsato straripante

di quel “tutto uguale” dilagante.

Essere gonfi d’orgogliosita’

d’una avvenenza poco affine

ad un cervello  poco fine

che ha paura dell’immagine

quella di femminilita’ non finta

nella sua mistificazione procurata

a che la sicurezza d’abbondanza

possa eliminar quel terrore interno

mentre l’apparire diventa obiettivo

anche se e’ bugia ulteriore prodotta

dal non scandagliare diversamente

la propria originaria immagine

cosi’ unica…cosi’ particolare

proprio di bellezza non d’aggiustamento

ma d’accettazione che parte dalla testa.

Se e’ lei in deficit

ecco che popola la manipolazione

che parte dalla testa bombardata

si’…come se fosse il comando generale

d’un ordine precostituito altrove

dentro persino l’immagine di

…due tette gonfiate ad arte.

 

 

  (249)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag