Il Paradiso…

Sentire l’amore

come fosse sulla punta

…delle tue mani

e vedi fuoriuscire effluvio

come la sensazione

…nell’emozione

d’accarezzare un cuore

che se pur lontano

è accanto…tra le tue mani.

Lo senti talmente

nella grandezza del c’è

che lo palesi nell’emozione

di due lacrime che…a forza

…debbono uscire

per equilibrare la sensazione

…d’appartenere a se stessi

senza poterlo poi…nemmeno dire

senza poterlo poi…nemmeno esprimere

se non chiudendo gli occhi

…bagnati di cristallo

che nella paciosa effettiva consistenza

…rimangono sognanti

nell’aver accarezzato

…il senso della dismisura

d’un oltre assai incomprensibile.

E’ la certezza che esiste

il richiamo dentro l’infinito

uguagliato al classico Paradiso

che è posseduto dentro ognuno

non è in cielo…è qui…dentro…

  (605)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag