Attentato secondo…

Stare in compagnia

ti porta…nella festività

a…strafare grande

nel cibarsi di molto.

Menù classici d’un popolo

e…quello napoletano

è ricco di tradizioni antiche

che ancora si trasportano

quasi attaccati ad un’identità

…attraverso il cibo.

Minestra di verdura…capretto…pollo

carciofi in quantità e…uova sode

pastiera e cioccolata

nella rottura d’uova di qualità

con le ricche sorprese di suspense

nella gara della più bella.

E’ una “mangiatoria” ineguagliabile

…da poterne morire

per l’apporto di super valore

che ci bombarda nella pancia.

E’ proprio la tavola

di quel superfluo delle feste

che è…attentare a se stessi

come se il cibo fosse risposta

a quell’innegabile realtà

d’una gran solitudine individuale

affogata nei piatti tanti

che reclamano uno stop.

Meno male che è ogni tanto

e allora gode la fame di cibo

al posto di quell’altra antica

…fame d’amore.

  (589)

One thought on “Attentato secondo…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag