Quel che resta…

Quel che resta…di me

saranno forse…le parole

saranno forse…le domande

saranno forse…le risposte

nell’umile mio viaggio

dentro il territorio grandissimo

del profondo mio accondiscendere

all’ambiguita’ d’un personaggio

scomodo di verita’ urlata

nell’attraversar il disagio

di vivere per un senso strano

creato dall’amicizia stretta

con la strettoia condivisibile

d’un ampiezza tendente ad apparire

per esser individuata e vissuta

con la meraviglia d’un miracolo.

Quel che resta…di me

sara’…oppure…e’ oggi

in quella gioiosa compenetrazione

d’esser luce d’un incontro

che sublima il mio…esserci

che eclissa il mio…dolore dentro

d’appartenere a questo modo mio

di corrispondenza altra con il celato

quello che scavo con il cuore

tra mani che puliscono residuali spazi

nel frammentarne splendore a sprazzi

mentre il buio si piega alla luce

ed emerge di dialogo ulteriore

tra me e…l’infinito.

  (297)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag