Quando è amica…stranezza.

La grande distesa

…prorompente d’energia

nel grido gabbianesco

ch’esplode di vita

è…l’attimo fuggente

colto nella bellezza

mentre uno scorcio

di me stessa…triste

vola dentro il mare

…riprendendomi netta

di esser qui di fronte

alla passione viva

d’uno spettacolo paradiso

che toglie angoscia

e regala estasi.

I miei passi erano pigri

quasi rallentati da noia

quando ti svegli strano

e…non hai voglia d’iniziare

…il camminoso giorno

pieno di richiami

aprenti…anima

porgenti buon umore

assenti di coltre grigia

che…permeava indisturbata

come a pianto interiore

nella mancanza accompagnante

di me stessa e quindi sola.

Non sono mai sola

questa è…la risposta…

  (761)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag