Melodioso…

La musica dell’oltre

s’intreccia nell’ascolto

d’una anima cosi’ libera

da poter volare oltre te

da voler afferrar l’immensita’

da esser solo come vento

quando soffice diventa il volo

che ti porta ad esplorar te stesso.

La musica dell’oltre

diventa melodia d’anima

cosi’ meraviglia di scoperta

che il fascino d’un mistero

rende ogni principio di realta’

la distanza che metti come meta

d’esser compiaciuto…d’esser ricettivo

di qualita’ edificanti di mistero

che rendono il silenzioso afferramento

la possibilita’ d’un impossibile

carpito come logica d’anima

quand’essa e’ tale da espandersi

fino ad attraversare la soglia compiacente

di riprodurre il ricordo del chi sei

vicino all’oltre sconosciuto

che si palesa da per se’ per amore.

E’ un sentire la potenza sua

mentre ti porta nel luogo del possibile

per quanto riconoscimento si solidifica

in quella reale vicinanza qualificante

d’appartenere all’oltre di noi

anche se e’ solo un breve attimo…quasi rubato

anche se e’ solo un’emozione inspiegabile

nella densita’ d’un oltre che c’appartiene…

  (335)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag