Il percorrere…

Il percorrere del tempo

non cambia gli assetti

dentro quei fitti nascondimenti

di prendere visione del timore

d’avventurarsi nel diverso ascolto

preparativo d’altre prospettive

piu’ consone ad ogni singolarita’

…che e’ devota al chi sei

…che e’ apertura al cambiamento

mentre quel nuovo personaggio

…si prende rivincita negli obbiettivi

…si avvicina al risveglio d’interiorita’

nel mentre che si crea il disincanto

…cosi’ vicinanza d’amore

…cosi’ luce che ha capacita’

nel diffondere la sua stessa potenza.

Il percorrere del tempo

e’ un avvicinarsi anche alla morte

che stabilisce forse un’inizio nuovo

mentre regola il tempo

con l’inizio e la fine risaputa

che dimenticarlo pare allontanare

quel dovere di percorso

che t’espande solo come anima

a cui devi dare udienza

visto che e’ l’unico modo perpetuo

che puo’ dare assetto in diversita’

placando quella paura

che puo’…a volerlo…diversificarsi

nell’unico modo che si ha per porsi

cosi’…di fronte alla paura…

  (326)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag