Un filo…

Mi annoia quella noia

d’aspettarsi tra la gente

una condivisione d’anima

non di poca sostanza

che distanzia e non unisce.

E’ un filo ipocrita

…di parole e parole

su ogni cosa che rifuggo

perche’ non ne faccio parte.

Eppure non mi sento sola

nella concezione non ambigua

d’una liberta’ di pensiero

che ha potere di trasformare

la condizione umana in meglio.

La gente non vuole pensare

e…non vuole neanche dialogare

…su qualcosa di vero

che non sappia di solo apparenza

nella realta’ che sa di sapore.

E’ il sapore dell’individualita’

che posiziona nell’Universo il me

ed io esisto nella sensazione di pieno

beandomi di vita respirata

attraverso quella gioia individuabile

nel mattino d’ogni giorno che vive.

Non sapro’ adeguarmi

al digiuno perenne d’amore

mentre l’Infinito mi sfiora di carezza

ed il vento pare portarmi nell’oltre

dove la persona sente se stessa…

 

 

  (246)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag