Compensazione…

Quanto massimo

puo’ racchiudere

…un minimo

nell’universalita’ degli opposti

che compensano sempre

…oltre le apparenti realta’

le misure con le quali rapporti

…quel simile che compensa

ogni visuale di contraddizione

fuorviante d’una comprensione

allorquando esistono verita’

raccolte attraverso la misura.

Quanto massimo

viene ignorato e deprivato

d’ogni suo potente esistere

nella superficialita’ di porsi diversi

dinnanzi all’oggettiva grandezza

d’un infinito e poliedrico esistere

…oltre il quale ci si perde

…oltre il quale ci si immerge

…oltre il quale ci si annulla

mentre un minimo puo’ esaltare

quella predisposizione insita

d’esser immagine e somiglianza

con quel massimo citato

con quel massimo declassato

nell’idea comune di distanza

invero mai esistente nell’Universo

invero mai afferrata come unione

si’…tra un massimo compenetrante un minimo…

 

  (262)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag