Semmai…

Il futuro cosi’ lontano

rende angoscia di pensieri

arrotolati nel dolore

di piaghe logoranti

…di qualcosa che sara’

…di qualcosa che diventera’

senza conoscere quel divenire

che potra’ essere magnanimo

oppure nefasto di solitudine.

E’ cio’ una specie d’oppressione

che non deve prevaricare

il succedersi della condizione

che…non si puo’ conoscere

che…non si puo’ prevedere

che…non si puo’ attutire

perche’ il futuro sia proficuo

nell’aspettarsi che non arrivi mai

quella sconcertante acquisizione

nel dubbio che sia infelice

perche’ sei arrivato a non sperare

dimenticandoti del presente vivo

che oggi ti dona ancora vita.

Affliggersi nella paura…nei dubbi

lascia dentro solo sprazzi di ferite

nel prendere visione d’un problema

che potrebbe solo creare negazione

nella sicurezza che anche ora sei solo

e…sempre lo sei quando agisci per te

con la consapevolezza d’un percorso

a cui devi rispetto con tutto te stesso

nel vivere questo presente coerentemente

nel conoscere solo il tuo valore semmai ce l’hai…

  (246)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag