Il mare dell’anima…

Onde…libere d’essere

quella forza che piega

ogni illusione…in verita’

ogni attimo…in presenza

ogni respiro…in vita

ogni parte…in quel che siamo.

Frangono scogliera

bagnata ormai dalle onde

impetuose e leviganti

nascondendo cio’ che e’ superficie

che viene inghiottita come magia

…dal mare in tempesta

che si muove in presenza

modellando l’emergere nuovo.

Personaggi riprendono vita

in un moto ondoso di flussi

riflettendo verita’ indigeste

di vite spezzate in malsane abitudini

nel non depositare maschere

ormai obsolete e vecchie d’uso

che fanno piangere d’impeto

come il mare che decanta un modo

similare al negarsi appartenenza

e…pare aiutare chi si sente perduto

solcando il mare dell’anima

che e’ misura del tumulto d’emozioni

e…s’agita di sensazioni “agitate”

pur che ci siano…pur che ci aiutino

a placare quel mare in tempesta

in ognuno che e’ similmente tenebroso…

 

  (264)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag