L’amore…

Cara Gianda

non negarti l’amore

quello che ti plasma ogni sempre

non esprimendo rabbia

ma solo cio’ che sei davvero.

Alle ingiustizie porgi perdono

a chi incontrerai ancora

anche se…sono in cielo

ed al ripiego di tanti intrecci

…escogita il contrario

mentre benedici ogni esperienza

che ti fa crescita nel dolore

quando t’accorgi di quanto esiste

nell’animo di chi attraversa con te

questo tuo cammino mentre lo accetti

con tanto umile porgente disprezzo

nell’intricato d’ogni altrui percorso

mentre divide l’umano cosi’ allontanato

dall’essere consapevole d’un perche’

perche’…si perde proprio l’amore

perche’…si ha paura d’esser chi si e’

perche’…si ha diritto di perdere direzione.

Cara Gianda

porgere di te l’apparente d’una finzione

t’arreca danno e non difesa

nella silenziosa posizione errante

che mai e’ compresa come completamento

d’una condizione che ti privilegia

nella capacita’ di “afferramento”

d’un mondo fatto al contrario

nel mancare il fondamento che c’unisce tutti

l’amore…l’amore…l’amore…

 

  (258)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag