Il rebus…

Il rebus…del pensiero

e’ quell’unico filo conduttore

cosi’ personale d’ogni persona

invalicabile e sconfinato

per quanto vario e’ condensato

in ogni testa pensante

che…dovrebbe usarlo

per operare e non distruggere

quella regola di rispetto

che dovrebbe unire e non dividere

quando ogni pensiero ampliato

qualifica il percorso d’ognuno.

Il rebus…del pensiero

non e’ un parlare incessante

che produce solo rincorsa inutile

ma una logica comportamentale

che ha una misura di logicita’

tra norma e follia delle azioni

quando depositano la dittatura

dentro un pensiero comune

rivolto a chi “io sono”

allontanando l’idea edificante

d’un amore…nel pensarlo

d’un amore…nel divulgarlo

d’un amore…nel produrlo.

E’ cio’ la follia…del pensiero

codificandolo su armonia sconosciuta

creandolo sull’unione d’intento

sconosciuti alla paura di vivere

senza scostarsi dal chiedere solo amore…

  (236)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag