Chiove e chiov…

Chiove come mai

su questa terra avida.

Avido e’ il condividere

avido e’ il flusso del sole

avido e’ il dolore tutto

avido e’ il vuoto d’amore.

Chiove come se tutta l’acqua

volesse ripulire coscienze

nella cattiveria e nell’odio

che serpeggia nonostante

tutti i segni del cielo.

Chiove sull’anime perse

come se il domani fosse chimera

in un tam-tam capace d’unire

il dolore dei morti

intrecciato a quello dei vivi.

Chiove sull’uomo allontanato

dal suo centro nel petto

con un ritmare ad ogni respiro

di tanta perduta speranza

mentre uniti nell’essere persi

allontaniamo la fonte d’amore

che regge il muoversi attraverso

quel languido ticchettio perenne

che cambia ad ogni impedimento

diveniente invece giovamento.

Chiove nel silenzio degli addii

quando sorretti da comunione d’intenti

si cerca pace come un lenimento

nella carezza rivolta alla vita

accogliendola mentre chiove e…chiov

speranzosi d’essere altro nell’immensita’

fiduciosi nel sole che sorgera’ per tutti…

 

  (233)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag